Vivaldi Metal Project – The Four Seasons (2016)

Ci sono opere classiche che sfidano i secoli e giungono fino a noi ricreando sempre la stessa magia ed emozione. Una di queste è sicuramente Le Quattro Stagioni di Antonio Vivaldi: tutt’ora è una delle composizioni orchestrali più conosciuta al mondo. Il tastierista Mistheria ha ripreso la monumentale opera riadattandola al metal sinfonico. Come vedremo l’ambizioso progetto ha i suoi lati buoni, ma anche qualche ombra che svalorizza il lavoro.

The Four Seasons del Vivaldi Metal Project è un’opera monumentale: raccoglie centotrenta artisti, da musicisti classici a quelli che operano nel metal. Mistheria ci ha messo quasi due anni per confezionare il tutto, aiutato in primis da Alberto Rigoni al basso. Insieme a Douglas R. Docker hanno anche creato dei testi che potessero ben amalgamarsi alla musica del compositore italiano. Questo gli è riuscito bene a metà: in alcuni punti i cori sottolineano bene le musiche, ma molto spesso la voce spiazza l’ascoltatore. Trovo che un lavoro basato su una musica orchestrale, così deve rimanere, nonostante i grandi nomi chiamati a cantare, come Fabio Lione o Mark Boals.
Secondo, ma non trascurabile difetto, è la prolissità dell’album: credo che per un’opera così importante, si dovesse quanto più fedele all’originale, senza perdersi in troppe fughe arzigogolate.
Però c’è una grandissima cosa buona: prese a se stanti le canzoni sono piacevoli, eseguite magistralmente, con una potenza che evoca perfettamente l’orchestra. Il che fa capire che il problema è solo la prolissità.

Insomma, a mio avviso The Four Seasons è un album riuscito a metà. Forse bisognava lavorare su qualcosa di meno roboante, oppure puntare meno a strafare: sicuramente sarebbe stato un lavoro migliore

Voto: 66/100

Monica

Tracklist:

  1. Escape from Hell – 04:57
  2. The Illusion of Eternity – 05:05
  3. Vita – 05:43
  4. Euphoria – 06:09
  5. Sun of God – 06:11
  6. Immortal Soul – 04:50
  7. Thunderstorm – 05:42
  8. Age of Dreams – 04:23
  9. Alchemi – 08:27
  10. Stige – 03:12
  11. The Meaning of Life – 04:09
  12. The Final Hour – 03:20
  13. Grande Madre – 04:47
  14. Doomsday – 07:23

Durata totale: 01:14:28

Lineup:

  • Mistheria – tastiera
  • Alberto Rigoni – basso

(la lista completa degli ospiti è disponibile a questa pagina)

Genere: symphonic power metal
Per scoprire il gruppo: il sito ufficiale dei Vivaldi Metal Project

Potrebbero interessarti anche...

Aggiungi il tuo commento