Badmotorfinger – Heroes (2016)

I Badmotorfinger nascono già nel 2006, ma solo come cover band. È solo cinque anni dopo che decidono di darsi alla creazione di pezzi originale e fanno uscire il loro primo promo, l’omonimo Badmotorfinger.
Tra promozione e tour, nel 2013 esce il loro full-lenght It’s Not the End.
È nel 2015 che avviene un cambio di lineup e alla voce arriva Luigi “Sangè” Sangermano a definire l’odierna formazione della band e a far uscire l’EP preso in considerazione oggi, Heroes.

Quello che abbiamo davanti è un buon heavy metal di stampo classico, leggermente più rapido e cattivo del normale. Tre sono i brani scritti appositamente per l’EP, altri tre, invece, sono vecchi brani riarrangiati. In particolare Afterlife e Rebel sono pezzi acustici che hanno un buon impatto.
Nonostante il lavoro sia piuttosto corto, si nota la buona capacità del gruppo di dare forza e risultare convincenti e non sopra le righe. Unico difetto è che forse il genere proposto sa un po’ di già sentito: dovrebbero trovare uno spunto tutto loro per emergere di più, perché per il resto sono molto interessanti e di sicuro vale la pena ascoltarli.

Insomma, credo che i Bamotorfinger siano una buona band che potrà dire parecchio al panorama musicale italiano. Devono solo trovare la giusta quadratura del cerchio e faranno più che centro.

Voto: 74/100 (voto massimo per gli EP: 80)

Monica

Tracklist:

  1. Hidden Heroes – 04:10
  2. Needle in My Vein – 04:30
  3. No Second Chance – 04:02
  4. Badmotorfinger – 04:28
  5. Afterlife – 04:21
  6. Rebel – 04:11

Durata totale: 25:45

Lineup: 

  • Luigi “Sangè” Sangermano – voce
  • Alessandro “Alex” Mengoli – chitarra
  • Federico “Heavyrico” Mengoli – chitarra
  • Massimiliano “Tommy” Tommesano – basso
  • Fabio “Barra” Bussolari – batteria

Genere: heavy metal
Sottogenere: southern metal
Per scoprire il gruppo: la fanpage Facebook dei Badmotorfinger

Potrebbero interessarti anche...

Aggiungi il tuo commento