La Bottega del Tempo a Vapore – Viaggi InVersi (2018)

La Bottega del Tempo a Vapore è un gruppo nato a Benevento in Italia nel 2015. Dopo il primo album, Il Guerriero Errante, esce nel 2018 Viaggi InVersi, che continua il racconto cominciato tre anni prima. Per farcelo capire subito, la prima traccia è Flashback (di nome e di fatto) che ripercorre le varie tracce del precedente lavoro fino a portarci a Goccia di Tenebra, primo pezzo vero e proprio. Il clima tenebroso si fa sentire nell’intro, per poi arrivare ad un riff energico; queste due parti si alternano per tutto il brano, tranne per il bridge e per l’assolo, molto virtuoso ma ben scritto anche nella parte melodica, il finale è veramente piacevole, come un carillon.
Si arriva ad Urla e Perdonami, singolo dell’album, che dopo una breve introduzione di pianoforte, esplode in un groove presente per tutta la durata della canzone. I riff della strofa sono elaborati minuziosamente, dove brevi lick si alternano alla parte principale. L’assolo di chitarra come nelle altre canzoni è tecnicamente eseguito alla perfezione con qualche pizzico di Petrucci nel modo di utilizzare il wah-wah; per poi dare spazio alla tastiera in un breve e semplice stacco, niente tecnicismi o fantasmagorici effetti. Da questa canzone in poi, le influenze si fanno sentire, specialmente quelle dream theateriane e del progressive italiano.
Successivamente ci viene proposta la prima parte della suite Tempo Inverso, dove inizialmente il ritmo cala e ricorda le atmosfere tipiche del prog italiano, ma per poco dato che successivamente troveremo uno dei riff più pesanti di chitarra. Sono molto utilizzati effetti elettronici sia sugli strumenti che sulla voce, su quest’ultima si poteva evitare. Nella parte finale c’è una sezione ambient/elettronica che si collega alla seconda parte dove una voce narra le vicende, davvero gradevole. La trama dell’album è sicuramente la colonna portante di tutto il disco, infatti tutto ciò che ci viene raccontato, viene ricostruito melodicamente in ogni canzone in maniera ottima.
Dopo questa suite, subentra Dama di Spade, la più lunga dell’album dove i tecnicismi e la capacità di scrittura non viene a mancare, le influenze si fanno sentire dal primo assolo di tastiera degno di Jordan Rudess, sia nei suoni che nell’utilizzo delle note. Degno di menzione il richiamo alla melodia della dama del precedente album, infatti il brano ripercorre la storia della dama dalla nascita fino a quando conobbe il guerriero (da qui in poi parla il precedente lavoro). Qui troviamo l’assolo di chitarra più iconico del lavoro, di altissimo livello. È un brano veramente ricco, ne vale veramente la pena di sentirlo, sezioni tutte diverse tra loro. Unica pecca di questo brano, è l’ultima parte dove c’è un fortissimo richiamo al finale di In The Name of God dei Dream Theater, veramente simile in note, suoni e crescendo. Ma il finale vero è proprio è uno stacco veramente inaspettato fino a ritornare al clima ambient dell’intro.
Infine c’è Mestieri, con una melodia d’addio, ci accompagna verso la fine di questi racconti, con un coro da rimanere in testa; finale azzeccato.

In conclusione, Tempi InVersi è un ottimo lavoro, racconta bene le storie che vuole narrare, e ha delle cornici adattissime. Di pecche ce ne sono veramente pochissime; a qualcuno potrebbero dare fastidi i richiami ad alcuni gruppi, ma d’altro canto chi non lo fa? Questo lavoro lascia con la voglia di sentire altro da La Bottega del Tempo a Vapore, che sicuramente si migliorerà così come ha già fatto tra un album e l’altro. Uno dei migliori gruppi della scena italiana, anche se il nome, purtroppo, fa tanto indie.

Voto: 87/100

Giacomo DG

Tracklist:

  1. Flashback – 01:59
  2. Goccia di Tenebra – 04:31
  3. Urla e Perdonami – 04:57
  4. Tempo Inverso, Pt. 1 – 05:27
  5. Tempo Inverso, Pt 2 – 05:11
  6. Dama di Spade – 25:06
  7. Mestieri – 05:18

Durata totale: 52:34

Lineup: 

  • Angelo Santo – voce
  • Alessandro Zeoli – chitarra
  • Giuseppe Sarno – tastiera
  • Luca Iorio – basso
  • Gabriele Beatrice – batteria
  • Alfredo Martinelli – autore della storia

Genere: progressive rock/metal
Per scoprire il gruppo: il sito ufficiale de La Bottega del Tempo a Vapore

Potrebbero interessarti anche...

Aggiungi il tuo commento