Enemynside – Dead Nation Army (2018)

Gli Enemynside sono una band romana formatasi nel 1994, che dopo una pausa presa nel 2013 tornano con questo EP (il quarto nella loro carriera), di qualità decisamente maggiore ai lavori precedenti.
Il mix, nonostante sia un EP, è veramente equilibrato sembra quasi un disco vero e proprio.

La prima traccia For All the Jerks è il singolo uscito nel 2017 tramite il quale la band ha annunciato il suo ritorno sui palchi d’Italia e del mondo, oltre che in studio. La traccia inizia senza indugiare, e per tutto il minutaggio prosegue imperterrita, fino all’unico respiro dove il basso ci intrattiene per qualche secondo, altrimenti non ci si ferma mai fino all’ultima nota, una dose endovena di energia. Per quanto riguarda Devil in Disguise abbiamo una breve intro, ma subito ci si accorge della struttura differente in quanto ci viene proposto un assolo di chitarra nella prima metà della canzone, a differenza dell’usuale bridge a tre quarti dello spartito. Ciò non significa che non ci sarà nulla, infatti ci viene proposta un’armonizzazione molto carina. Per quanto riguarda il finale, un po’ banale, avrebbero potuto tagliare poco dopo la suddetta.
Buried Past si avvicina molto di più al groove metal, risulta piuttosto ripetitiva, certamente la più sottotono, non ci sono rilevanti osservazioni da fare, se non per quanto riguarda il sample di voce durante il bridge, altrimenti sarebbe stato ancora più ripetitivo.
Mentre per Involution (R)Evolution, è decisamente il contrario, è sicuramente più studiata ed elaborata; i riff infatti sono meno banali e non sono il solito e perpetuo palm mute sulla corda vuota. Dove c’è, presenta diverse figure ritmiche oppure degli incastri melodici. Qui c’è l’unico finale degno di nota.

In conclusione, quest’EP fa promettere decisamente bene per questo ritorno degli Enemynside; vedremo se riusciranno ad elaborare un disco vero e proprio.

 
Voto: 65/100 (voto massimo per gli EP: 80)

Giacomo DG

Tracklist:

  1. For All the Jerks – 04:00
  2. Devil in Disguise – 03:49
  3. Buried Past – 03:45
  4. Involution (R)Evolution – 04:07

Durata totale: 15:41

Lineup:

  • Francesco Cremisini – voce e chitarra
  • Matteo Bellezza – chitarra
  • Andrea Pistone – basso
  • Fabio Migliori – batteria

Genere: thrash metal
Sottogenere: melodic thrash metal
Per scoprire il gruppo: il sito ufficiale degli Enemynside

Potrebbero interessarti anche...

Aggiungi il tuo commento