Francesco Marras – Time Flies (2018)

SCHEDA DEL DISCO
Per chi ha fretta
PRESENTAZIONEFrancesco Marras è un chitarrista, compositore e produttore indipendente italiano. Time Flies (2018) è il suo secondo full-length.
GENEREUn metal strumentale in cui tracce di hard rock si intersecano con sezioni che sfiorano prog metal, stoner, accenni fusion e molto altro.
PUNTI DI FORZAUn’ottima creatività, che fa centro brano dopo brano. Merito anche di una pregevolissima caratura tecnica e di una buona varietà interna.
PUNTI DEBOLI
CANZONI MIGLIORI
CONCLUSIONITime Flies è una perla, che mette in mostra bene le doti di Francesco Marras!
ASCOLTA L’ALBUM SU:Youtube | Bandcamp | Spotify 
ACQUISTA L’ALBUM SU:Amazon | Bandcamp | Ebay
SCOPRI IL GRUPPO SU:Sito ufficiale | Facebook | Instagram | Bandcamp | Youtube | Spotify
VOTO FINALE
Su un massimo di 100
91
COPERTINA
Clicca per aprire

Francesco Marras è un chitarrista, compositore e produttore indipendente italiano. Con Time Flies, recente lavoro inciso con tanti ospiti italiani e internazionali, raggiunge la quota di due album interamente strumentali in studio.

Lo stile proposto dal talento sardo è decisamente variegato e all’interno dei brani sulla tracklist è possibile rinvenire tracce di hard rock, sezioni che sfiorano il prog metal e lo stoner, accenni di fusion e molto altro. Ogni singolo pezzo risulta estremamente godibile dal momento che la creatività di Marras, unita ad una produzione sonora di ottima qualità riesce perfettamente nel suo intento e fa centro brano dopo brano. Le ritmiche che supportano gli spunti melodici del compositore sono disegnate con fantasia e non annoiano mai, cambiando spesso il passo e il mood del disco. In tutte le tracce ci sono sempre uno o più momenti di svolta che impreziosiscono ulteriormente delle composizioni già di altissimo livello. La caratura tecnica dell’intero apparato messo insieme dal creatore di questo progetto solista è pregevolissima e merita più di qualche ascolto per essere apprezzata nella sua interezza. Non è da tutti riuscire nell’arduo compito di rendere interessante ogni secondo di un album strumentale solista; il rischio di tediare è completamente messo fuori discussione dalle splendide capacità del polistrumentista isolano, il quale riesce a spaziare fra atmosfere sognanti, ritmi decisi ed aggressivi o veri e propri sprazzi di puro tecnicismo senza mai risultare banale. La seconda opera in studio di Francesco Marras è senza ombra di dubbio una perla che mette ancora una volta in risalto il suo professionismo e le sue doti in maniera molto chiara e dimostra che questo tipo di musicista è una figura tutt’altro che superata. Anche nella scena italiana.

DATI DEL DISCO
TRACKLIST
1Time Flies05:22
2Harlequin04:12
3Zion03:43
4When the Wind Blows03:42
5The Missing Link05:10
6Private Investigation03:27
7Dreaming03:46
8El Dorado03:05
9The Great Wall03:48
10Close Your Eyes03:21
11The Past Is Gone03:14
12Soul Collector04:21
Durata totale: 47:29
FORMAZIONE DEL GRUPPO
Francesco Marraschitarra  e basso
OSPITI
Andrea C. Pinnatastiera (tracce 4, 7, 9)
Mattia Stancioiubatteria (tracce 2, 3, 4)
Edo Salabatteria (tracce 7, 8)
Ernesto Ghezzivoce e tastiera (traccia 5)
Rossella Giorgivoce (traccia 5)
Marco Garrucciuchitarra classica (traccia 5)
Daniel Florestastiere e batteria (traccia 1)
Alessandro Del Vecchiotastiera (traccia 3)
Gianfranco Foddaitastiera (traccia 10)
Pier Pirasbasso (traccia 2)
Nik Mazzucconibasso (traccia 4)
Anna Portalupobasso (traccia 7)
Jason Rullobatteria (traccia 10)
Kevin Pluttabatteria (traccia 12)
ETICHETTA/E:autoprodotto
CHI CI HA RICHIESTO LA RECENSIONE:la band stessa

Potrebbero interessarti anche...

Aggiungi il tuo commento

Google-Translate it!