Lucis Absentia – Gehenna Gate (2018)

I Lucis Absentia sono una melodic death metal band proveniente dagli Stati Uniti e con Gehenna Gate portano all’attenzione del pubblico il loro primo full-length in studio, dopo l’uscita di un EP d’esordio nel 2016.

Lo stile dei brani è largamente ispirato ai mostri sacri del genere ma lo spazio in cui propone il suo potente ed esplosivo death gli concede un’ampiezza creativa notevole, dal momento che tutto l’album è sviluppato su delle ritmiche molto aggressive e vivaci sulle quali la band costruisce un’ottima interpretazione, molto personale. Sul piano tecnico tutti i membri si difendono molto bene e l’ottima produzione del disco non fa che mettere in risalto questo aspetto: i dodici pezzi sulla tracklist suonano infatti in maniera molto pulita e scorrevole e per essere il primo full-length in carriera il lavoro svolto è di impatto notevole. Non mancano le occasioni per apprezzare il lavoro individuale dei singoli, e ad ogni strumento è assegnato il giusto spazio all’interno delle composizioni. Si alternano continuamente sezioni veloci ad intervalli che puntano più al melodico, ed il tutto trova la sua amalgama nelle ritmiche delle quali si parlava all’inizio. Il growl profondo di Colton Deem aiuta a donare la giusta atmosfera a un disco che al suo interno riesce a catturare ed esprimere tutte le potenzialità di una band che al suo primo lavoro di questa portata impone la sua idea di metal senza particolari problemi, e anzi risulta originale ed interessante anche ad un orecchio poco avvezzo a questo particolare sottogenere. Con la maggior parte delle soluzioni compositive scelte per far scorrere l’album i Lucis Absentia fanno centro e portano a compimento una serie di brani davvero sorprendenti che lasciano spazio a pochissime critiche. Se già con To The Depths due anni fa aveva attirato l’attenzione, questo nuovo lavoro non fa che amplificare l’interesse per la band di Cincinnati, che nel prossimo futuro dovrà riuscire nell’arduo compito di mantenere invariata la qualità dei propri lavori senza snaturarsi troppo o perdere la fantasia di cui Gehenna Gate è pieno.

Voto: 88/100

Francesco

Tracklist:

  1. Gehenna Gate – 07:22
  2. Reflections of the Blind – 04:35
  3. Of Rust and Bone – 06:05
  4. When Willows Weep – 05:08
  5. The Oculus – 06:52
  6. Penumbra – 04:09
  7. Devoid of Light – 06:58
  8. Phantom Sun – 05:25
  9. From Dust – 05:46
  10. Myst – 05:15
  11. I, Ethereal – 07:09
  12. The Pallid Sea – 07:42

Durata totale: 01:12:26

Lineup: 

  • Colton Deem – voce e chitarra
  • Mitch Pegg – chitarra
  • Nick Holderbaum – basso
  • Cody Pegg – batteria 

Genere: thrash/death metal
Sottogenere: melodic death metal
Per scoprire il gruppo: la fanpage Facebook dei Lucis Absentia

Potrebbero interessarti anche...

Aggiungi il tuo commento