Anguish Force – Chapter 7 (2018)

Gli Anguish Force sono una thrash metal band di Ritten, in provincia di Bolzano e dopo quasi un ventennio di carriera giungono alla stesura del loro settimo full-length in studio, che non a caso prende il nome di Chapter 7.

Ad aprire la strada a questo nuovo album è una intro dal sapore old school che palesa subito le scelte stilistiche operate dalla band per quanto riguarda il genere trattato: si parte da una solida base di thrash di ispirazione anni ottanta alla quale si aggiunge una forte venatura heavy classico che va a rendere il tutto un po’ più vario. Seppure non tutti i brani riescano a catturare pienamente l’esperienza maturata in anni di carriera si fa sentire, e permette alla formazione italiana di mostrare la propria tecnica e far valere la propria proposta musicale. A farla da padrone per tutta la durata di Chapter 7 sono delle ritmiche decise che spesso e volentieri spingono sull’acceleratore per supportare pezzi dall’intenzione prevalentemente melodica, ma non mancano brani con una struttura che predilige un approccio più aggressivo. Il gruppo riesce a trasmettere la sua energia in ogni singola traccia ma non tutte riescono ad incidere a pieno a causa di alcune soluzioni compositive che risultano poco fantasiose ed aggiungono poco al lavoro finale. Sul piano della tecnica i thrasher nostrani se la cavano un po’ su tutti i fronti, ma a tratti sembra che molte qualità rimangano inespresse proprio per gli stessi motivi che rendono alcuni brani di scarso interesse. Questo nuovo lavoro in studio degli Anguish Force tutto sommato scorre senza particolari intoppi, e si sarebbe davvero potuto avvicinare ad un livello abbastanza alto se il gruppo avesse snodato meglio alcune sezioni che per come sono venute fuori suonano purtroppo solo come dei riempitivi. La maggior parte del disco suona però gradevole, anche grazie al suo connubio di generi che risultano ottimi, almeno sul piano della proposta stilistica. Si sente chiaramente anche ad un primo ascolto che questo non è un lavoro concepito da musicisti inesperti, e raddrizzando il tiro su alcuni aspetti il quintetto italiano potrebbe davvero trovare una forma determinante nella quale esprimere al meglio tutto il suo potenziale in parte ancora nascosto.

Voto: 71/100

Francesco

Tracklist: 

  1. Chapter 7 – 02:03
  2. Karma’s Revenge – 03:46
  3. Don’t Lose the War – 03:42
  4. The Other 11° September – 04:53
  5. Planned Earthquake – 06:22
  6. Under the Streets – 04:20
  7. Waiting for the Call – 02:51
  8. The Punishment – 05:44
  9. The Book of the Devil – 05:02
  10. So It Was – 09:09
  11. Thunder in the Thundra (bonus track) – 03:18

Durata totale: 51:10

Lineup: 

  • Kinnall – voce
  • LGD – chitarra
  • Luck Az – chitarra
  • Tumbler – basso
  • Pemmel – batteria

Genere: heavy/thrash metal
Per scoprire il gruppo: il sito ufficiale degli Anguish Force

Potrebbero interessarti anche...

Aggiungi il tuo commento