Mary Brain – Ligth After Dark (2018)

Con Light After Dark, i Mary Brain fanno il loro ritorno sulle scene dopo il loro primo full lenght Regression of Human Existence (2013) che aveva dato seguito ad un buon esordio con l’EP Pay for Your Sins (2009).

Una intro lenta ed atmosferica ci trasporta all’interno di questo nuovo lavoro della band italiana. La proposta stilistica che si presenta già dai primi minuti di ascolto alterna richiami ad un potente hard rock al più classico degli heavy, passando anche per qualche assaggio di prog che la band non disdegna mai. Questo mix di influenze ideato con originalità e dedizione è stato battezzato dalla stessa formazione modenese come “Metarock”, ovvero una perfetta via di mezzo tra il metal ed il rock che spazia tra classicismi ed innovazioni. Fatta eccezione per qualche passaggio che non convince del tutto, le scelte operate dal quartetto si rivelano veramente interessanti e ciò contribuisce senza dubbio alla  promozione del loro personalissimo stile. Il modo in cui i due generi dominanti vengono ad incontrarsi nelle composizioni dei Mary Brain ha sempre un tocco singolare; da un lato l’hard rock trova uno sviluppo quasi perfetto con la creatività tipica del prog, mentre un heavy classico resta a fare da substrato a questo continuo mescolarsi di influenze ed ottime idee originali. Dal punto di vista tecnico non vi è troppa complessità ed anzi ogni pezzo risulta anche abbastanza pulito all’ascolto, ma il gruppo si guarda bene dallo scivolare nel tedioso e riesce più o meno a bilanciare tutte le caratteristiche che si propone di inserire nel suo freschissimo Metarock. Realizza un lavoro di pregevole fattura che a parte qualche sbavatura porta avanti un’evoluzione che per la band di Modena non sembra potersi fermare, almeno per il momento.

Voto: 82/100

Francesco

Tracklist:

  1. Anamnesi – 01:51
  2. Devastation  – 03:51
  3. Tower of Babel – 03:50
  4. The Ogre – 05:01
  5. Letter To Heaven – 03:31
  6. Sentenced to Death – 04:07
  7. Buried Alive – 03:14
  8. Holy War – 05:58
  9. Gethsemane – 04:18
  10. U.D.T.Q. – 02:54
  11. Light After Dark – 09:22
Durata totale: 47:57

Lineup: 

  • Matteo Vincenzi – voce
  • Andrea La Piccirella – chitarra
  • Nicola Palma – basso
  • Andrea Ferrari – batteria

Genere: hard rock/heavy metal
Sottogenere: heavy progressive
Per scoprire il gruppo: il sito ufficiale dei Mary Brain

Potrebbero interessarti anche...

Aggiungi il tuo commento