Ape to God – The Head Meets the Tail (2018)

Gli Ape to God sono un gruppo polacco nato nel 2011, che nel 2018 ha pubblicato il primo full-length The Head Meets The Tail.

Il disco si apre con We The Swine che è semplicemente una traccia introduttiva e non una vera e propria canzone: si ascoltano rumori inquietanti misti a grida e versi di animali, accompagnati da una melodia di pianoforte ed una voce narrante.
Eviscerate è la prima vera traccia del disco: ci viene introdotta da un riff groove che perdura per tutta la canzone, contornato dall’insieme di tutti gli strumenti. Dal punto di vista compositivo si nota un forte intreccio tra le varie parti della struttura che si susseguono passando inosservate, grazie a collegamenti fluidi e non forzati.
Segue Antigodspeed, dove personalmente avrei cambiato un po’ di scelte sulle parti di batteria, tuttavia rimane una traccia decisamente consistente. La traccia vocale è caratterizzata da un costante pig squeal, che nello special diventa preponderante. Nel complesso è il brano che mi ha colpito di meno. Sia Circling the Drain che Pseudocyesis rimangono su un piano più che sufficiente, specialmente la seconda che alterna passaggi veramente particolari e originali, specialmente nel drumming. Si torna sull’onda del groove con Cult, che ci concede di ascoltare solo il basso per pochi secondi; la canzone è un’escalation di intensità che esplode in un assolo di chitarra che calza a pennello, per arrivare infine ad un’ottima chiusura.
The Truth, the Way and the Lie si basa su un semplice riff thrash, combinato alla tipica voce death. Tutto ciò lo rende un brano semplice, che in fin dei conti funziona benissimo senza riempire il tutto di ultra-tecnicismi. Ma in men che non si dica parte un blast beat martellante che ci presenta His Name Is War; si nota un migliore uso metrico del cantato sulle parti strumentali, chesi mescola con queste ultime meglio di tutte le precedenti canzoni. Ottimo anche lo sviluppo del riff principale nel finale dove viene rallentato e accompagnato dai tom e timpani della batteria, una scelta dinamica veramente giusta.
Alla chiusura dell’album troviamo la title-track: The Head Meets The Tail. Qui purtroppo ritroviamo ancora qualche difetto come ad esempio l’eccessiva ripetitività del ritornello. Recupera un po’ di punti nel finale ma rimane comunque un brano che si trova qualche passo indietro rispetto ai precedenti.

Complessivamente l’album è prodotto in maniera egregia, il mixing è stato equo, si sentono tutte le sfumature di tutti gli strumenti. Personalmente non ho apprezzato alcune scelte stilistiche, ma è questione di gusti, infatti l’album in se è più che sufficiente. C’è da dire che è pur sempre il primo album, c’è ancora tanto da migliorare. Aspettiamo un prossimo lavoro.

Voto: 65/100

Giacomo DG

Tracklist: 

  1. We the Swine – 01:44
  2. Eviscerate – 03:37
  3. Antigodspeed – 02:56
  4. Circling the Drain – 03:11
  5. Pseudocynesis – 02:31
  6. Cult – 03:04
  7. The Truth, the Way and the Lie – 03:53
  8. His Name Is War – 03:18
  9. The Head Meets the Tail – 04:13

Durata totale: 28:27

Lineup: 

  • Bart – voce
  • Łukasz – chitarra
  • Maryjan – chitarra
  • Przemek – basso
  • Mrówa – batteria

Genere: groove/death metal
Per scoprire il gruppo: la fanpage Facebook degli Ape to God

Potrebbero interessarti anche...

Aggiungi il tuo commento