Resurgence – Voices (2019)

Gli australiani Resurgence scoprono per la prima volta le loro carte in Voices, l’album di esordio uscito su tutte le piattaforme il 28 gennaio di quest’anno, con un interessante mix tra hard rock ed heavy metal che sa come guadagnarsi l’attenzione dell’ascoltatore.

Per quanto ritmiche e sound non siano esattamente all’avanguardia il gruppo riesce a lavorare bene con la fantasia per creare dei brani che possano avere un qualche effetto su un pubblico ormai abituato ad un certo tipo di sonorità. In alcuni casi l’album tocca anche il punk (Punkwave ne è un esempio lampante a partire dal titolo) andando ad arricchirsi di un’ulteriore sfumatura che testimonia la volontà, da parte della formazione oceaniana, di non fermarsi ad un solo modo di intendere la musica; il disco potrebbe risentirne in omogeneità ma i Resurgence sanno già abbastanza bene come far convivere i generi trattati, e nonostante questa sia la loro prima prova dimostrano in tal senso una padronanza raramente riscontrabile in un esordio. Le capacità tecniche dei componenti sono utilizzate al minimo indispensabile ma è una scelta che ben si sposa con la proposta della band, lche alla ricercatezza nei dettagli del suo sound affianca anche una certa semplicità di lettura del proprio operato, riuscendo bene nell’intento di spingersi un po’ più in là rispetto al semplice heavy metal ma restando fedele alle sue fondamenta. Tutto il disco suona inoltre davvero bene, ed è chiaramente figlio della cura riservatagli in fase di produzione; l’unico punto sul quale forse è necessario andare a lavorare maggiormente è la voce di Joshua Ratcliff che non sempre riesce ad essere abbastanza incisiva e ben calata nel mood dell’album. Dando un ascolto generale e disattento ai pezzi del gruppo proveniente da Coffs Harbour ci si trova davanti alla solita band heavy che cerca di rifarsi ai propri idoli con risultati per giunta mediocri, ma cercando di comprendere a fondo le intenzioni del giovane quintetto si possono cogliere degli spunti interessanti che personalmente mi sento in dovere di premiare. Probabilmente un buon esordio non è una garanzia per il futuro, ma le premesse ad oggi rendono più che ottimisti.

Voto: 78/100

Francesco

Tracklist: 

  1. Envy – 03:14
  2. Black Arrow – 03:14
  3. Falling Out – 02:42
  4. Fatal Behaviour – 04:01
  5. Punkwave – 04:02
  6. Astrotraveller – 05:01
  7. Honoured and Trusted – 03:26
  8. Rock Island – 03:31
  9. Walk Away – 03:50
  10. Game Over – 05:14
  11. Total Control – 04:16

Durata totale: 42:31

Lineup: 

  • Joshua Ratcliff – voce
  • Vincent Chamber – chitarra
  • Jason Mowle – chitarra
  • Giovani Demasi – basso
  • Danny – batteria

Genere: hard rock/heavy metal
Per scoprire il gruppo: la fanpage Facebook dei Resurgence

Potrebbero interessarti anche...

Aggiungi il tuo commento