Marc Vanderberg – Phoenix from the Ashes (2019)

Phoenix from the Ashes è il nuovo lavoro del chitarrista tedesco Marc Vanderberg, lanciatosi qualche tempo fa in un progetto solista del quale è ideatore e arrangiatore, nonché programmatore di tutti gli strumenti del disco al di fuori delle sei corde.

Il punto da cui parte la proposta stilistica del musicista teutonico è un solido heavy decisamente melodico che però non manca di concedersi qualche tecnicismo qua e là, mostrando fin da subito il suo potenziale. I brani che vanno a costituire il disco non sono solamente strumentali ma in ognuno di essi Vanderberg si avvale di collaborazioni (più o meno riuscite) con svariati artisti o strumentisti: questa scelta permette in fase di composizione di muoversi anche verso un hard rock che a più riprese va ad alleggerire sensibilmente l’atmosfera generale dell’album. Dal punto di vista tecnico Phoenix from the Ashes è un lavoro molto coerente e seppure all’interno dei singoli brani si lasci andare a qualche timida sperimentazione le variazioni sul tema non sono poi molte e sicuramente non vanno ad intaccare la godibilità del disco, che si lascia ascoltare senza particolari problemi. Come accennato in precedenza però alcune collaborazioni con i vocalist scelti lasciano un po’ a desiderare e mancano l’obiettivo di valorizzare completamente i brani per i quali erano stati designati. Tutto sommato l’intera tracklist resta comunque accettabile e salvo pochi momenti leggermente al di sopra della media non sono riscontrabili manifestazioni significative di personalità da parte di Vanderberg. C’è da dire in ogni caso che sicuramente il lavoro svolto da parte del musicista tedesco nel costruire il disco praticamente da solo è encomiabile, e sebbene faccia riferimento ad un genere come l’heavy, che facilmente rischia di tediare se non adeguatamente trattato, riesce a tirare su un’opera con alcuni sprazzi tecnici invidiabili e una solidità di base che non sono assolutamente scontati.

Voto: 68/100


Francesco


Tracklist:

  1. Odin´s Words – 03:56 
  2. Warsong – 03:29 
  3. Legalize Crime – 02:55 
  4. Phoenix from the Ashes – 04.03 
  5. You and I – 04:14 
  6. This Romance – 04:01 
  7. Warlord – 04:41 
  8. Bad Blood – 03:08 
  9. Bitter Symphony – 04:18 
  10. My Darkest Hour – 04.56

Durata totale: 39:41

Lineup: 

  • Marc Vanderberg – tutti gli strumenti
  • Paulo Cuevas – voce (tracce 1, 3, 10) (guest)
  • Chris Divine – voce (traccia 6) (guest)
  • Göran Edman – voce (traccia 5) (guest) 
  • Raphael Gazal – voce (tracce 7 e 9) (guest)
  • Philipp Meier – voce (traccia 2) (guest)
  • Oliver Monroe – voce (tracce 4 4 e 8) (guest)
  • Tåve Wanning – voce (traccia 6) (guest)
  • Michael Schinkel – chitarra solista (guest)
  • Dustin Tomsen – chitarra solista (guest)

Genere: hard rock/heavy metal
Sottogenere: melodic heavy metal
Per scoprire il gruppo: la fanpage Facebook di Marc Vanderberg

Potrebbero interessarti anche...

Aggiungi il tuo commento