The Lord Weird Slough Feg – New Organon (2019)

Gli Slough Feg (o per meglio dire i The Lord Weird Slough Feg, come recita il loro nome completo) sono una band heavy proveniente dagli Stati Uniti e con New Organon tagliano il traguardo del decimo disco. Con una carriera quasi trentennale alle spalle il gruppo cerca di rimanere fedele al suo stile tenendo il suono ancorato alle origini e ai tratti caratteristici del più classico degli heavy metal.

Anche questo nuovo lavoro si contraddistingue per le sue ritmiche estremamente mutevoli che donano elasticità ad ogni pezzo e permettono al quartetto di spostare più volte gli equilibri compositivi dell’album; ciò non va ad intaccare in maniera eccessiva l’omogeneità di una tracklist che comunque viaggia sui ritmi tipici del genere a cui gli Slough Feg si ispirano. Le tracce, accomunate dalla breve durata, in poco tempo riescono a comunicare la propria anima e restituiscono l’immagine di una formazione che non ha alcuna intenzione di abbandonare la sua natura distintiva, seppure in molti momenti le composizioni risultino meno ispirate rispetto a gemme del passato come Atavism o Twilight of the Idols (pubblicati rispettivamente nel 2005 e nel 1999). Non mancano cavalcate tipiche della NWOBHM ed in generale chiari riferimenti al metal degli anni settanta, oltre ad alcuni richiami alla cultura celtica che il gruppo a più volte omaggiato nel corso della sua storia. In generale ci troviamo davanti ad un disco solido e deciso che in parte soffre il peso degli anni ma si difende sulla quasi totalità dei suoi punti, presentando poche sbavature e un discreto numero di scelte vincenti. Senza ombra di dubbio è un album che soddisferà l’orecchio di un ascoltatore affezionato all’heavy americano degli anni d’oro, e porta avanti un’interpretazione stilistica che il gruppo ha perfettamente interiorizzato restando però in una sorta di “connessione spirituale” con il metal britannico.

Voto: 77/100

Francesco

Tracklist: 

  1. Headhunter – 05:06
  2. Discourse on Equality – 02:54
  3. The Apology – 03:17
  4. Being and Nothingness – 02:47
  5. New Organon – 04:28
  6. Sword of Machiavelli – 02:18
  7. Uncanny – 04:41
  8. Coming of the Age in the Milky Way – 03:55
  9. Exegesis/Tragic Hooligan – 03:56
  10. The Cynic – 03:42

Durata totale: 37:04

Lineup: 

  • Mike Scalzi – voce e chitarra
  • Angelo Tringali – chitarra
  • Adrian Maestas – basso
  • Jeff Griffin – batteria

Genere: heavy metal
Sottogenere: heavy metal classico
Per scoprire il gruppo: il sito ufficiale dei The Lord Weird Slough Feg

Potrebbero interessarti anche...

Aggiungi il tuo commento