Bullring – Break Down the Gate (2019)

SCHEDA DEL DISCO
Per chi ha fretta
PRESENTAZIONEBreak Down the Gate (2019) è l’album d’esordio dei Bullring.
GENEREUn hard ‘n’ heavy classico ma con qualche spunto originale, come le sue lievi tendenze punk rock.
PUNTI DI FORZAUna buona varietà, una capacità di sperimentazione notabile, una registrazione di alto livello, un’ottima energia, un comparto strumentale lodevole.
PUNTI DEBOLI
CANZONI MIGLIORI
CONCLUSIONIVisti i suoi pregi, che gli fanno sfiorare il capolavoro, Break Down the Gate è un album da non perdere!
ASCOLTA L’ALBUM SU:Youtube | Spotify 
ACQUISTA L’ALBUM SU:Amazon 
SCOPRI IL GRUPPO SU:Facebook | Youtube | Spotify 
VOTO FINALE
Su un massimo di 100
88
COPERTINA
Clicca per aprire

Break Down the Gate è l’esordio degli italiani Bullring, un trio che predilige le sonorità hard ‘n’ heavy con una leggera tendenza al mondo punk rock. Il risultato? Un album esplosivo dai ritmi esaltanti immerso in atmosfere di ottantiana memoria che strizza comunque l’occhio all’hard rock più moderno.

Il lavoro prodotto dalla formazione nostrana risulta godibile in ogni suo aspetto e premia l’intuizione dei tre musicisti. Lo spettro di suoni ed influenze nel quale si muove la proposta stilistica dei tre è sufficientemente vario e permette al gruppo di sperimentare in ogni singolo brano una mossa in una nuova direzione. Il tutto è reso ancora più efficace da una produzione tecnica di alto livello che veicola al meglio le idee della band. Le composizioni che animano la tracklist di questo esordio sono orientate prevalentemente sul modello di hard rock d’oltreoceano, ma accarezzano più generi e sottogeneri: come già anticipato nell’introduzione, ad un solido e robusto hard ‘n’ heavy sono associate delle ritmiche ispirate da altri ambienti e contaminazioni di vecchio stampo. Ciò però non impedisce al gruppo di improntare il loro primo lavoro verso un sound moderno, scelta che dona all’album una maggiore profondità e diverse chiavi di lettura. Tutti questi elementi si uniscono in un mix vincente e dagli effetti inaspettati; ad un primo approccio si potrebbe infatti pensare che una tale varietà possa inficiare l’omogeneità generale del disco, minando già in partenza il concept musicale messo in piedi da Dave, Remo e Luke. Fortunatamente non è così, e Break Down the Gate si presenta come un album che può essere apprezzato sia dai rocker più nostalgici sia da chi prediliga uno stile meno ancorato alle sonorità di un tempo. Tra ballad, pezzi dall’energia travolgente e un comparto strumentale lodevole, la prima pubblicazione dei Bullring è un lavoro che non vorrete perdervi.

DATI DEL DISCO
TRACKLIST
1Are You Shining02:58
2You’re Just What You’re Fighting For04:03
3My Darkest Shadow04:29
4Violet Song04:51
5Dirty Paradise04:16
6Fear Killing Anthem04:56
7Jackhammer04:49
8Amy and Me03:55
9You Cannot Hurt Me03:57
10I’ll Snatch Your Tongue03:19
11I’m Too Old04:57
12Idea404:18
Durata totale: 50:48
FORMAZIONE DEL GRUPPO
Remo Ferrarivoce e basso
Dave Polachitarra
Luca Ferraresibatteria
ETICHETTA/E:Street Symphonies Records
CHI CI HA RICHIESTO LA RECENSIONE:Atomic Stuff Promotions

Potrebbero interessarti anche...

Aggiungi il tuo commento