Singolo: Open Your Eyes degli Angel Vengeance

SCHEDA DEL SINGOLO
Per chi ha fretta
IL SINGOLO IN BREVEOpen Your Eyes (2020), primo singolo dei Thailandesi Angel Vengeance, è un brano che non spicca se preso a sé stante, ma a modo suo si rivela avvincente.
ASCOLTA IL SINGOLO SU:Youtube | Bandcamp | Soundcloud | Spotify
SCOPRI IL GRUPPO SU:Sito ufficiale | Facebook |Bandcamp Youtube | Metal-Archives
COPERTINA SINGOLO
Clicca per aprire

Gli Angel Vengeance, fondati nel 2017, sono una giovane band thailandese proveniente da Bangkok. La formazione, composta da Stout (voce, basso), Tuzz (chitarra, cori), Chen (chitarra, cori) e Nomkhon (batteria), è attualmente al lavoro sull’album d’esordio, che dovrebbe uscire tra qualche mese con Downfall Records. Sempre con la stessa etichetta, gli Angel Vengeance hanno avuto modo di pubblicare il primo singolo Open Your Eyes, uscito su tutte le piattaforme digitali il 31 gennaio.

Questo esordio mostra sin da subito le abilità dei quattro ragazzi, che si imbattono in un power metal dalle forti tinte melodiche. Le influenze di band come Helloween, Stratovarius e Iron Savior sono ben chiare e visibili, e lo si nota sia nell’impostazione strumentale, sia nello stile di base. Nel complesso, non si tratterà di un brano molto originale, ma ben strutturato nella sua durata di circa sette minuti, in cui i nostri riusciranno ad inserire tutti gli elementi che hanno a disposizione.

I riff melodici che introducono il brano ci trasportano subito in un’atmosfera trionfale, che esplode definitivamente con l’incedere della batteria e dei riff di accompagnamento melodici. La voce di Stout è ben intonata, ricordando a tratti quella di Stephen FriedrickS dei Firewind. Notevole anche il suo lavoro con il basso che ben si erge nelle strofe, innalzando il livello della strumentazione sino ad un ritornello fiero e carico, fortificato dai cori di Tuzz e Chen. E dopo un’altra strofa e lo stesso refrain, sono i due chitarristi a rendersi i protagonisti del brano, con una sezione ricca di assoli tecnici, precisi e, perché no, anche nostalgici, che ben ricordano la vecchia scuola dei Manowar e dei Manilla Road, rallentando e accelerando insieme alla batteria precisa di Nomkhon. La song riprende di nuovo il suo passo per concludersi nei ritornelli sempre più epici, resi con una maggiore dose di pathos dalla voce più acuta e fiera di Stout.

Preso singolarmente magari non spicca di molto, probabilmente perché non si tratta di un genere e di uno stile inedito, ma se giudicato nella sua essenza, Open Your Eyes è un buon singolo. Gli Angel Vengeance sono ancora all’inizio della loro carriera e non vantano un grande elenco di lavori a cui far riferimento, ma i presupposti per far bene in un genere canonico come il power metal ci sono tutti. Bisognerà aspettare il loro album d’esordio o un primo EP per rendersi conto del vero potenziale del gruppo, ma intanto gli Angel Vengeance si presentano con questo singolo avvincente, il cui ascolto è consigliato. 

DATI DEL SINGOLO
TRACKLIST
 Open Your Eyes07:05
FORMAZIONE DEL GRUPPO
Stoutvoce e basso
Chenchitarra
Tuzzbasso
Nomkhonbatteria
ETICHETTA/E:Downfall Records
CHI CI HA RICHIESTO LA RECENSIONE:Metal Coffee PR

Potrebbero interessarti anche...

Aggiungi il tuo commento