Singolo: Full Moon Triumph dei Theosophy

SCHEDA DEL SINGOLO
Per chi ha fretta
IL SINGOLO IN BREVEFull Moon Triumph (2020) dei blackster russi Theosophy è un brano un po’ ripetitivo ma incuriosisce nei confronti dell’album Towers of Dark Pantheon (2020), che anticipa.
ASCOLTA IL SINGOLO SU:Youtube | Bandcamp | Spotify
SCOPRI IL GRUPPO SU:Facebook | Instagram | Bandcamp | Youtube | VK |Metal-Archives
COPERTINA SINGOLO
Clicca per aprire

A distanza di ben quattro anni dall’ultimo Eastland Tales – Part II, i blackster russi Theosophy tornano finalmente sulle scene. Il quartetto siberiano, formato da Phantom (voce, basso), Egiborg (chitarra), XI (tastiere) e Skinner (batteria), giunge al quinto album Towers of Dark Pantheon, che uscirà il prossimo 5 maggio per Sliptrick Records, mostrando in anteprima il suo contenuto con il nuovo singolo Full Moon Triumph.

Ciò che si evince dal singolo è che il sound dei Theosophy sia una riproposizione piuttosto fedele degli stilemi nati negli anni ’90 tra i fiordi norvegesi, ma i nostri riescono magistralmente a fondere la melodia con la corrosività del tipico black metal, senza tralasciare nessun elemento che possa distaccarsi dal genere di riferimento. In questo nuovo brano non si troveranno grandi stravolgimenti rispetto al passato, ma solamente una sana dose di ulteriore compattezza e pulizia in uno stile ormai ben definito.

Ed è tra blast beats, chitarre distorte e note profonde delle tastiere, che inizia il brano: una sezione pesantissima che avanza irrefrenabile tra scariche di violenza e melodie sinistre per formare un intro di chiari rimandi agli Emperor. Dopo questa sfuriata, quindi, interviene la voce di Phantom, il cui screaming non sembra essere ammaliante e sofferente come nella piena tradizione black, ma tende ad avvicinarsi più ad un acido growl che rigetta tutto ciò che di più oscuro possa pronunciare. La prima strofa, infatti, avanza sinistra e abissale proprio grazie al cantante che, sopra un tappeto di batteria incessante e chitarre tremolanti, crea un’atmosfera cupa e avvolgente, come se ci accompagnasse verso il cancello degli inferi. La seconda parte della canzone si presenta pressoché uguale alla prima, con un’altra strofa ad effetto e un’altra sezione strumentale, ma sarà verso la fine che il brano si arricchisce ulteriormente con degli intermezzi in cui la tastiera si erge con delle melodie che ben calzano con il sottofondo sonoro, accompagnando la song anche nella sua chiusura in sfumando.

Full Moon Triumph è un brano che riesce a scorrere bene nelle sue sonorità. Per quel che concerne il songwriting e la strumentazione, i Theosophy hanno raggiunto un risultato discreto, dimostrandosi pronti per affrontare una nuova prova, ovvero il prossimo full-length. Tuttavia, l’unica pecca del brano è la sua struttura alquanto ripetitiva, pur se ben compatta. Sicuramente, se avessero “osato” un po’ di più negli arrangiamenti o in altre sezioni solistiche, staremmo parlando di un altro brano, probabilmente molto più vario e sensazionale, ma siamo solo al primo step di un intero album tutto da ascoltare, incuriositi dalla poca attesa che ci rimane per trarne un giudizio completo di questo nuovo capitolo imminente.

DATI DEL SINGOLO
TRACKLIST
 Full Moon Triumph04:57
FORMAZIONE DEL GRUPPO
Phantomvoce e basso
Egiborgchitarra
XItastiere
Skinnerbatteria
ETICHETTA/E:Sliptrick Records
CHI CI HA RICHIESTO LA RECENSIONE:Grand Sounds PR

Potrebbero interessarti anche...

Aggiungi il tuo commento