Asyllex – Ephemeros (2020)

SCHEDA DEL DISCO
Per chi ha fretta
PRESENTAZIONEGli Asyllex sono una band proveniente dalle isole Fær Øer. Ephemeros (2020) è il loro secondo lavoro dopo l’esordio con War Order (2016)
GENERENella proposta dei faroesi c’è un sound tipicamente thrash metal ma la sua accezione pesantemente melodica lo allontana dalle tinte più classiche.
PUNTI DI FORZAIl valore aggiunto di questo album è il modo che ha la band di rendere al meglio il proprio stile, ovvero l’unione fra la solidità ritmica del thrash e la godibilità generale delle sezioni melodiche.
PUNTI DEBOLI
CANZONI MIGLIORIDark Pursuit (ascolta), Bite (ascolta), Spirits (ascolta)
CONCLUSIONIGli Asyllex raggiungono con Ephemeros una maturità compositiva notevole e riescono a consolidare la propria proposta stilistica in un album realizzato con gusto.
ASCOLTA L’ALBUM SU:Youtube | Bandcamp | Spotify 
ACQUISTA L’ALBUM SU:Amazon | Bandcamp
SCOPRI IL GRUPPO SU:Facebook | Instagram | Bandcamp | Youtube | Spotify | Metal-Archives
VOTO FINALE
Su un massimo di 100
80
COPERTINA
Clicca per aprire

Ephemeros è il secondo lavoro degli Asyllex, band thrash metal faroese attiva dal 2013. Il quintetto nordeuropeo presenta una cornice sonora decisamente cupa e drammatica declinata con un sound moderno.

Nonostante questa tendenza verso atmosfere dai tratti inospitali il gruppo non disdegna un approccio melodico nei propri brani: nei ritornelli (ma non solo) c’è anzi una massiccia presenza di elementi compositivi che fanno da contraltare, creando un dualismo di cui l’album si nutre spesso e volentieri. Il thrash proposto dagli Asyllex è peraltro molto classico, il che permette alla band di curare maggiormente tutta una serie di dettagli che poggiano proprio su una base solida e affidabile. Ephemeros in questo modo guadagna in profondità e riesce ad offrire una prospettiva a dir poco interessante sul genere di riferimento della band; nonostante le strutture piuttosto regolari che poco o nulla hanno a che vedere con una vera e propria sperimentazione, il gruppo riesce a concentrare in questi quindici brani una forza espressiva lodevole. Il secondo passo nella carriera di questi cinque musicisti è mosso dunque nella giusta direzione e porta con sé una innegabile prova di maturità, oltre ad una tracklist di tutto rispetto che merita di essere ascoltata. Ad accentuare ed esaltare le migliori caratteristiche che questo lavoro può offrire troviamo inoltre un comparto produttivo di alto livello fondamentale per uno stile, com’è quello degli Asyllex, che associa moltissime componenti diverse ponendo per ciascuna di esse una buona dose di attenzione. La formazione scandinava è estremamente diretta e sprigiona il suo potenziale in un songwriting compatto e godibile, non risparmiandosi nemmeno di fronte all’arduo compito di dar vita ad una tracklist tanto estesa quanto piena di spunti validi.

DATI DEL DISCO
TRACKLIST
1Lost Life05:20
2Soul04:29
3Dark Pursuit03:34
4Welcome to the Night03:42
5Endless Greed04:05
6Bite04:20
7Concrete Shoes04:10
8Frostbitin03:47
9Wither04:14
10Sleepwalker04:20
11Spirits04:53
12Kyrra01:04
13Tranquillity05:04
14Murder03:56
15Between Life and Death05:12
Durata totale: 01:02:10
FORMAZIONE DEL GRUPPO
Hans Hammervoce e chitarra
Andrews Jacobsenchitarra, backing vocals
Luka Radosavljevicchitarra
Finnur Nielsenbasso
Bogi Petersenbatteria
OSPITI
Clemens Wijerstastiera e orchestrazioni
ETICHETTA/E:Tutl Records
CHI CI HA RICHIESTO LA RECENSIONE:Against PR

Potrebbero interessarti anche...

Aggiungi il tuo commento

Google-Translate it!