Immortal Guardian – Psychosomatic (2021)

SCHEDA DEL DISCO
Per chi ha fretta
PRESENTAZIONEGli Immortal Guardian sono una band proveniente dagli Stati Uniti e Psychosomatic (2021) è la loro seconda fatica.
GENEREUn power deciso e ben coordinato si serve di alcune tecniche prog per raccontarsi al meglio.
PUNTI DI FORZALa band gestisce bene gli equilibri del disco e crea un sound destinato a far parlare di sé.
PUNTI DEBOLI
CANZONI MIGLIORIRead Between the Lines (ascolta), Candlelight (ascolta)
CONCLUSIONIIl power proposto dagli Immortal Guardian in Psychosomatic è di ottima fattura e riesce ad esporre un punto di vista quantomeno interessante su un genere troppo spesso stereotipato all’inverosimile.
ASCOLTA L’ALBUM SU:Youtube | Bandcamp | Spotify 
ACQUISTA L’ALBUM SU:Amazon | BandcampEbay
SCOPRI IL GRUPPO SU:Sito ufficiale | Facebook | Instagram | Bandcamp | Youtube | Spotify | Twitter | Metal-Archives
VOTO FINALE
Su un massimo di 100
88
COPERTINA
Clicca per aprire

Dopo l’esordio nel 2018 con Age of Revolution gli statunitensi Immortal Guardian fanno il loro ritorno con Psychosomatic. Il mix di power e prog che caratterizza il sound della band viene riconfermato anche in questa seconda opera, andando di fatto a consolidare la proposta stilistica appena abbozzata nell’album precedente.

I brani che ci troviamo davanti in questa occasione presentano una solidità strutturale degna di nota che risulta estremamente funzionale per un disco fondato sul power; il rapporto fra le strofe dai toni imponenti e i ritornelli più improntati al melodico gode di un ottimo bilanciamento, il che permette alla band di esporsi maggiormente sotto il profilo creativo. C’è tanta sostanza anche nelle ritmiche, colonne portanti dei lavori a firma Immortal Guardian: con una dinamicità e un’elasticità da formazione navigata il quartetto nordamericano costringe l’ascoltatore a scoprire ogni piccolo dettaglio incastonato nel quadro compositivo, e fornisce una performance che permette di guardare al power con un occhio diverso. Sebbene lo stile scelto dai Nostri manchi di quelle decisive componenti che lo avrebbero potuto distinguere -in termini di sound e atmosfera generale- da molte proposte simili, ci sono elementi a sufficienza per fare di Psychosomatic un album da ascoltare con un certo impegno. Va fatta menzione anche delle ottime parti soliste, che accompagnate dalle suddette ritmiche riescono ad esplorare una marea di declinazioni sonore diverse (grazie anche all’innegabile perizia tecnica degli strumentisti). Giocando in modo ottimale con gli equilibri fra le varie parti la band produce una seconda uscita che è destinata a suscitare un forte interesse nell’ambiente di riferimento – o perlomeno dovrebbe – proprio per i suoi contrasti, i suoi ritmi e le sue melodie. La strada è quella giusta, e percorrendola con questa determinazione gli Immortal Guardian potrebbero davvero imporsi come un monicker dal peso specifico notevole sulla scena.

DATI DEL DISCO
TRACKLIST
1Psychosomatic05:33
2Read Between the Lines06:01
3Lockdown04:12
4Phobia06:13
5Clocks05:12
6Self-isolation00:39
7Goodbye to Farewells05:50
8Candlelight05:25
9Find a Reason07:00
10New Day Rising05:56
Durata totale: 52:00
FORMAZIONE DEL GRUPPO
Carlos Zemavoce
Gabriel Guardiolachitarra e tastiere
Joshua Lopezbasso
Justin Piedimontebatteria
OSPITI
Mary Zimmervoce harsh
ETICHETTA/E:M-Theory Audio
CHI CI HA RICHIESTO LA RECENSIONE:Asher Media Relations

Potrebbero interessarti anche...

Aggiungi il tuo commento

Google-Translate it!